Come funziona tripadvisor

Da un bel po’ di tempo exout tra le altre cose si occupa di tripadvisor (formazione, affiancamento, reclamo della venue, gestione della pagina…) – siamo stati pionieri in questo tipo di attività e ci riteniamo veramente esperti.

E,  quando possiamo, cerchiamo di spiegare come funziona, visto che ci rendiamo conto che ancora oggi, soprattutto in Italia, c’è una visione un po’ distorta di questo strumento. Spesso si punta il dito sulle false recensioni, si mette sotto accusa il sistema di categorizzazione di tripadvisor (per il quale gelaterie, ristoranti e bar stanno nella stessa “classifica”) e si trascurano le enormi potenzialità dello strumento.

Proprio stamattina ho fatto questo commento ad un articolo di Dissapore e vorrei sottolineare almeno due punti.

Sono GLI UTENTI a registrare quella che viene chiamata “venue” (la struttura) su tripadvisor. Tripadvisor gestisce abbastanza bene questa fase di registrazione, quindi i doppioni sono casi poco frequenti. Hanno creato un database abbastanza pulito.

Una volta che esiste la venue, qualsiasi utente è liberissimo di scrivere recensioni su quella venue.

Il proprietario ha la possibilità di reclamare la venue (ovvero dire “questa struttura è mia, e vorrei gestire la pagina”).

Ossia il ristoratore può e deve diventare parte attiva su tripadvisor – solo così riesce a beneficiare dei vantaggi che questo gli può offrire.

l’esercente ha sempre l’ultima parola, cioè il consumatore non può ri-rispondere alla sua risposta. Direi che a ben vedere tripadvisor è più dalla parte dell’esercente che dei consumatori (ovviamente dalla parte degli esercenti che lavorano bene).

Questo concetto per me è fondamentale perché una volta che te sei parte attiva, lavori bene ed hai l’ultima parola sulle recensioni, di cosa mai dovresti aver paura?

This entry was posted in random. Bookmark the permalink. Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*
*